Ultima modifica: 17 Novembre 2018

Il liceo si presenta

I tratti di una storia

Il Liceo scientifico statale si insedia a Meda (MI) nell’anno scolastico 1970/71, come sede staccata dapprima del Liceo scientifico «Frisi» di Monza (MI), e quindi del Liceo scientifico «Majorana» di Desio (MI). Diventa autonomo il primo ottobre 1974 e viene intitolato a Marie Curie con delibera presa dal Consiglio d’Istituto il 15 aprile 1976 e con Decreto Presidenziale del 24 febbraio 1979. La sua prima sede è nell’edificio delle ex Scuole Professionali di via Indipendenza 21, alla quale presto si aggiunge, a causa dell’aumento delle iscrizioni, una succursale all’interno dell’Oratorio maschile in Via General Cantore. Finalmente nell’ottobre 1988 il Liceo si trasferisce nel nuovo edificio costruito dall’Amministrazione Provinciale e situato, per decisione dell’amministrazione Comunale, nel quartiere San Giorgio dove tuttora ha sede. Dal 1995 si è allargata l’offerta formativa, passando dal solo Liceo scientifico tradizionale a nuovi indirizzi: la sperimentazione “Piano nazionale informatica” (1995), la sperimentazione del “Corso bilingue” francese e inglese (1996), la sezione di Liceo Classico (1996), la sperimentazione di “Scienze naturali e biologia” (2002), la sperimentazione d’inglese e storia dell’arte nell’indirizzo classico (rispettivamente 1999 e 2002); la sperimentazione del “Corso bilingue” inglese e tedesco (2004).  Dall’a.s. 2010/11 entra in vigore, sostituendo nelle classi prime i precedenti corsi di studio, la Legge 133/2008 “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei”, (Riforma “Gelmini”), a cui si rinvia – per il nostro liceo – al punto D del presente documento. 

Le premesse di futuro

Dall’a.s. 2015/16 si avvia, oltre ai corsi liceali scientifico, scientifico scienze applicate e classico, il liceo linguistico. Il numero degli studenti negli ultimi anni è stabile intorno alle 880 unità distribuite in circa 40 classi. Per quanto riguarda la riuscita scolastica, nella seguente tabella si indica, con riferimento all’intero quinquennio del corso liceale e agli esiti degli esami di stato conclusivi, il numero totale degli alunni scrutinati e il numero complessivo degli alunni non ammessi.  Dai dati riportati si evince che la percentuale dei promossi è stata nell’a.s. 2013/14 del 97,44%, nel 2014/15 del 95,26%, nel 2015/16 del 97,47%;  nel 2016/17 del 97,03% e nel 2017/18 del 96,27%.