Ultima modifica: 17 Novembre 2018

Protocollo di Accoglienza alunni stranieri

Il PROTOCOLLO di ACCOGLIENZA, parte integrante del P.T.O.F., consiste in un modello di accoglienza che definisce una modalità comune, corretta e pianificata, attraverso la quale si intende agevolare l’inserimento scolastico degli studenti stranieri[1].

Tale documento, punto di partenza comune all’interno del percorso dei vari Consigli di classe, è frutto del lavoro della COMMISSIONE ACCOGLIENZA.

Le finalità del progetto consistono in:

  • definizione pratiche condivise all’interno dell’istituto in tema di accoglienza degli alunni stranieri
  • facilitazione dell’inserimento e orientamento degli alunni stranieri
  • sviluppo di un adeguato clima di accoglienza
  • comunicazione con le famiglie immigrate
  • realizzazione di testi facilitati e/o semplificati per stranieri, attinenti alla programmazione curricolare.

Il protocollo d’accoglienza:

  • prevede la Costituzione di una Commissione di Accoglienza Stranieri
  • contiene criteri ed indicazioni relative alla procedura d’iscrizione ed inserimento nelle classi degli studenti stranieri
  • stabilisce le fasi e le modalità dell’accoglienza a scuola, definendo compiti e ruoli degli operatori scolastici e di coloro che partecipano a tale processo
  • propone modalità di intervento per l’apprendimento della lingua italiana e dei contenuti curricolari.

La Commissione Accoglienza Stranieri è formata da:

  • Dirigente scolastico o suo delegato
  • docenti nominati dal Collegio ad inizio d’anno, di diverse aree disciplinari, di cui uno con funzione di Referente.

La Commissione Accoglienza Stranieri si impegna:

  • ad aprirsi alla collaborazione di studenti della stessa nazionalità che possano assistere il nuovo compagno nel percorso di inserimento, facilitando i contatti con la famiglia grazie alla conoscenza della lingua di origine
  • a seguire le varie fasi dell’inserimento degli alunni stranieri di recente immigrazione a partire dal momento della richiesta di iscrizione a scuola
  • ad occuparsi, in collaborazione con i Consigli di Classe, delle attività destinate agli alunni stranieri, delle difficoltà da loro incontrate e dei risultati ottenuti
  • ad individuare i materiali adatti all’apprendimento dell’Italiano L2, fornendone apposita bibliografia ai consigli di classe.

————————————————————————————————————

NOTE

[1] Cfr. Delibera del Collegio Docenti del 07/09/2011


  • Sei in “Area 2 – Qualificare l’ambiente sociale della scuola – 8. Protocollo di accoglienza alunni stranieri”
  • Torna in Area 2
  • Torna a Ptof 2016/19

area2_grigio_color